Glossario

Il sistema dei tre pilastri

La previdenza per la vecchiaia in Svizzera consta di tre pilastri: l’assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti (AVS), obbligatoria per tutti gli abitanti; la previdenza professionale (PP), obbligatoria per la maggior parte delle persone che esercitano un’attività lucrativa; la previdenza individuale facoltativa, fiscalmente agevolata, per chi esercita un’attività lucrativa. Se nella vecchiaia o all’insorgere di un’invalidità i redditi conseguiti non sono sufficienti per garantire la copertura del fabbisogno vitale, la parte mancante viene coperta tramite le prestazioni complementari (PC). [Fonte: UFAS]

Imponibile contributivo complementare nel conto supplementare

Nel Piano previdenziale A i componenti salariali irregolari quali premi, indennità di funzione o indennità per lavoro notturno o domenicale.

Nel primato delle prestazioni l’imponibile contributivo complementare è costituito dal reddito regolare superiore ai 184 860 franchi, nonché dalle componenti salariali irregolari.

Imposta alla fonte

Per i cittadini stranieri e per i beneficiari di prestazioni residenti all’estero, la CPS – come ogni cassa pensioni – detrae l’imposta dovuta direttamente dalle prestazioni CP, versandola all’amministrazione delle contribuzioni. Se non esiste una convenzione di doppia imposizione (CDI) con lo Stato in questione, di norma le prestazioni CP sono assoggettate all’imposta anche nello Stato di domicilio. 

Insurance-Linked Securities (ILS)

Le «Insurance-Linked Securities» sono titoli che comportano un’esposizione a rischi assicurativi. Le compagnie di assicurazione se ne servono per esternalizzare i rischi di determinati eventi assicurati, quali terremoti, tempeste o inondazioni (o una combinazione di questi eventi).

Gli investitori si assumono una quota dei rischi assicurativi in cambio di un premio a titolo di indennizzo. Di solito si tratta di obbligazioni, ossia di cosiddetti cat bonds («catastrophe bonds»), la cui rimunerazione comprende il premio assicurativo.

Se si verifica l'evento assicurato, le obbligazioni non vengono rimborsate o vengono rimborsate solo parzialmente. Per un istituto di previdenza, l'investimento viene effettuato tramite un fondo che garantisce un'ampia diversificazione dei rischi assunti. Inoltre, le ILS hanno una correlazione molto bassa con le classi d'investimento tradizionali.

Investimenti alternativi

Gli investimenti alternativi si differenziano dagli investimenti tradizionali quali obbligazioni e azioni soprattutto per via dell’uso di tecniche di investimento particolari per categorie di investimento differenti (p.es. effetti leverage e vendita a vuoto). L’obiettivo è quello di generare attivamente un utile dagli affari commerciali. Esempi classici sono gli hedge fund e le private equity. [Fonte: Lessico delle finanze di PPCmetrics]

Investimenti collettivi in ipoteche

Gli investimenti collettivi in ipoteche sono uno strumento di investimento che consente soprattutto agli investitori istituzionali di operare investimenti indiretti efficienti. A tale proposito, vengono acquistate quote di una fondazione di investimento che concede crediti ipotecari ampiamente diversificati. La diversificazione si riferisce, ad esempio, a criteri quali regioni, tipi di utilizzo e creditori individuali. 

Investimenti opportunistici

La categoria di investimento «Investimenti opportunistici» permette di cogliere opportunità di mercato a breve e a medio termine e di generare inoltre premi di rischio alternativi attraverso decisioni di investimento attive.